You are here: Home » News » Come fare Trading Online

Come fare Trading Online

Il trading online è diventato, da qualche anno, un’attività svolta su internet in totale autonomia dal proprio pc di casa. Tante persone hanno scoperto che, avendo alla base una buona cultura finanziaria ed economica, si può riuscire a guadagnare seriamente comprando o vendendo azioni attraverso piattaforme di trading disponibili sul web. All’inizio può sembrare un’avventura, specialmente se consideriamo che spesso si usa la dicitura “giocare in borsa”, ma fare l’investitore per ottenere guadagni veloci con il trading online è un’attività seria che comporta rischi e non solo profitti.

Fare trading significa negoziare telematicamente titoli finanziari. Le tipologie di prodotti sulle quali investire sono molteplici, dai titoli azionari alle valute. Muoversi in questa giungla finanziaria non è cosa semplice. Per iniziare un percorso che consenta di apprendere le nozioni base del trading online, bisogna appoggiarsi a broker sicuri, regolamentati ed autorizzati. Da qui si potrà iniziare a conoscere e capire sempre meglio come muoversi all’interno dei mercati finanziari, acquisire conoscenze, tecniche e strategie che permettano di ridurre i rischi degli investimenti.

Trading online sicuro: licenza CySEC

Nel momento in cui in gioco ci sono i propri risparmi, non si può sottovalutare l’importanza dell’accertarsi che il broker scelto per iniziare a fare trading online sia affidabile, serio e legale. Il trader principiante sceglierà, per avvicinarsi alla negoziazione telematica di titoli finanziari, di operare in opzioni binarie, uno degli strumenti finanziari più semplici. Il pericolo di una truffa è, però, elevato perciò la prima azione necessaria è individuare un broker che sia riconosciuto a livello internazionale accertando, così, la legalità della piattaforma.

L’ente che potrà rassicurare il trader circa l’affidabilità del broker è la CySEC (Cyprus security and Excange commission, fonte: tradingonlinebroker.com). Il compito primario di questa società, infatti, è controllare le transazioni finanziare regolamentando gli intermediari. La sede di questo ente è a Cipro, isola che è stata scelta da moltissimi broker internazionali come sede fiscale. In tal modo, il valore a livello europeo della licenza CySEC è cresciuto sempre più, anche grazie alla tutela offerta dall’ente nei confronti del trader. Per poter ottenere una licenza cySEC, infatti, il broker viene sottoposto ad una severa serie di controlli amministrativi, fiscali e organizzativi. Lo scopo è proprio quello di tutelare gli utenti e i trader che si avvalgono dei servizi che offrono.

Sul sito della CySEC è presente l’elenco di tutti i broker per opzioni binarie autorizzati e con regolare licenza. Troviamo Top Option, Plus500, BDSwiss, Option Web, 24 Option, Any Option, Banc de Binary e Option Bit.

I migliori broker di trading online: Plus500 e 240ption

Quali sono le migliori piattaforme online che permettono di fare trading in sicurezza? Plus500 e 240ption sono i broker più affidabili e sicuri sul web. Le tante opinioni positive dei clienti che vi praticano trading online ne sono la dimostrazione.

La società Plus500 è quotata nella sezione AIM della Borsa di Londra (London Stock Exchange) e possiede la licenza CySec e l’autorizzazione della Consob. Una caratteristica di Plus500, oltre l’affidabilità e la sicurezza, è la trasparenza che dimostra nei confronti del cliente non nascondendo i rischi che si corrono praticando trading.

Plus500 ha la più vasta offerta di mercato rivolta ai broker CFD. Permette di fare trading sul Forex, il più grande mercato di valute, e su altri strumenti finanziari quali materie prime, titoli azionari o indici. L’uso della piattaforma è facile ed intuitivo. Una volta che si è proceduto con la registrazione, verranno accreditati sul proprio conto 25 euro oltre al conto Demo. La piattaforma demo permette di simulare un reale investimento ed “allenarsi” prima di passare al conto reale.

Fare trading con Plus500 significa poter acquistare (long) nel momento in cui si pensi che il prezzo del prodotto scelto possa salire o vendere (short), qualora si pensi che il prezzo possa scendere. Si possono scegliere, inoltre, la quantità e i limiti di profitto (stop limit) e di perdita (stop loss).

240ption è un broker, altrettanto sicuro e affidabile, che opera all’interno del mondo delle opzione binarie. Il valore di questi prodotti finanziari dipende  da un altro strumento che viene detto asset sottostante. Anche in questo caso parliamo di azioni, indici, valute o materie prime (come oro, argento o petrolio). Il trader specula nel mercato finanziario puntando al rialzo o al ribasso. Puntando al rialzo, i guadagni si avranno nel momento in cui la borsa e le quotazioni dei prezzi salgono. Se si punta al ribasso vuol dire che ci si aspetta che i prezzi scendano.

Gli importi minimi di deposito su 240ption variano in base alla modalità di deposito. Si va da un minimo di 250 euro per i depositi tramite carta di credito fino a 1000 euro in caso di bonifico bancario. Per i nuovi iscritti è previsto un bonus di benvenuto in relazione all’importo versato.

Sulla piattaforma online sono disponibili manuali, tutorial, video e guide che l’utente meno esperto può visionare per imparare tecniche e strategie vincenti per fare trading diminuendo i rischi. Altra caratteristica di 240ption è il social trading. Consiste nel farsi seguire condividendo i propri investimenti con gli altri utenti, ma, nello stesso tempo, si possono seguire i trader più bravi copiandone le operazioni.

Differenze tra trading online binario e CFD

Nel precedente paragrafo abbiamo spiegato cosa si intende per opzioni binarie. Questi prodotti, insieme ai CFD, sono quelli maggiormente commercializzati all’interno del trading online. I Contratti per Differenza sono nuove tipologie di futures (contratti a termine standardizzati) che permettono di negoziare azioni sotto forma di CFD, senza possederle realmente. Rispetto alla tradizionale compravendita della banca, lo svolgimento dell’investimento è più veloce, ma non per questo meno sicuro. I CFD seguono l’andamento del prezzo dei prodotti. Se un’azione, una valuta, una materia prima cresce, crescerà esattamente in proporzione anche il CFD azionario.

Nelle opzioni binarie, il profitto del trader non è proporzionale alla crescita del titolo.  Il guadagno corrisponde ad una percentuale fissa che il trader otterrà nel caso pronostichi correttamente la direzione del prodotto scelto (alto o basso ovvero rialzo o ribasso).

Un’ulteriore differenza sta nel livello di preparazione richiesto al trader. Investire nelle opzioni binarie è più semplice rispetto ai CFD. Richiedono investimenti meno elevati e le scadenze sono minori. Nei CFD occorre saper utilizzare strumenti come Stop loss, Take profit, Stop all’ingresso sul mercato, Trailing Stop loss per la personalizzazione degli ordini o il leverage (leva finanziaria) che consente di moltiplicare i profitti, ma anche le perdite.

La strada dei CFD richiede un costante aggiornamento delle news finanziarie e quindi una maggiore preparazione mentre operare con opzioni binarie è l’inizio ottimale per i principianti. I costi di commissione sugli acquisti o vendite sono quasi del tutto assenti sia se si opera in opzioni binarie che in CFD, così come l’utilizzo delle piattaforme è totalmente gratuito in entrambi i casi.